ASSISTENZA CLIENTI: +39 063336660
Accedi
Sei già registrato?
Effettua l'accesso
Nome utente
Password
ENTRA
Password dimenticata?
Sei un nuovo Cliente? Registrati subito!
Registrati
0 
Carrello
Prodotti nel carrello: 0
    
Totale: 0,00 €
IVA incl.
Svuota Vedi il carrello
CARRELLO DELLA SPESA
Prodotti nel carrello: 0
    
Totale: 0,00 €
IVA incl.
Svuota Vedi il carrello
HOME » NECROPOLI DI TARQUINIA

News

Necropoli di Tarquinia

Prato per la Conservazione dei Beni Archeologici:

il prato che difende le pitture etrusche!

La migliore soluzione ecosostenibile per la conservazione delle strutture archeologiche ipogee è un tappeto erboso costituito da ibridi di macroterme “Circe”. Grazie alle sue caratteristiche fisiologiche tale tappeto erboso protegge le strutture sottostanti da piante infestanti, da batteri, da stress termici e metereologici, permette la riduzione della pressione manutentiva, è molto resistente al calpestio ed è molto bello esteticamente.

Infatti, l’apparato radicale del tappeto erboso costituito da ibridi di macroterme “Circe” è dotato di una fitta rete di rizomi e stoloni che isola il terreno limitando sia l’erosione del suolo che la colonizzazione di infestanti. Quindi viene ridotto l’utilizzo di diserbanti banditi dalle nuove norme vigenti (d.l. n 150/2012, d.l. n 22/2014, 2009/128/CE), e l’assenza di radici a fittone evita il danneggiarsi delle strutture ipogee.

Inoltre, l’apparato radicale strisciante sul terreno crea uno strato isolante di pochi centimetri molto resistente al calpestio ed al cambio di temperature (la temperatura del suolo rimane costante a circa 4 gradi centigradi per tutto l'anno solare).

Infine, l’apporto di Bio-concimi e Batteri degradatori che servono per nutrire il tappeto erboso (BioActiveGreenSuper; https://www.verdetecnico.com/bioactive-green-super-2), riducono l’accumulo di sali nel terreno e mantengono un’intensa attività metabolica, così da assicurare il riprodursi del prato. Il ciclo metabolico della macroterma Circe è il seguente: tra novembre e febbraio (con temperature minori di 5gradi) il prato va in latenza diventando di colore giallo; da marzo ad ottobre il prato e' verde bottiglia brillante aumentando la bellezza del sito archeologico.

Dunque, il tappeto erboso composto da macroterma Circe non solo rende il paesaggio più ameno ma anche protegge il sito archeologico dal degrado ambientale, risultando la migliore scelta ecosostenibile.

Ci sono due modalità di installazione del tappeto erboso composto da macroterma Circe:

la posa di prato pre-coltivato a zolle o la stolonizzazione.

La manutenzione minima richiesta è la seguente:

- 1 Falciatura annuale

- 4 Concimazioni annuali (con alto contenuto di Azoto e con zero unità di Fosforo)

Al fine di assicurare la conservazione dei beni archeologici, le tombe etrusche delle necropoli di Tarquinia (tomba del Fior di Loto e tomba delle Leonesse) sono state inerbite con tale tappeto erboso nell’agosto del 2017.

track

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

chiudi